EVOLUZIONE DEL MOBILE A2P MESSAGING

Come l'ingresso di nuovi sistemi di messagistica, la multi-canalità e l'esperienza degli consumatori, influiranno sull'evoluzione del mobile A2P messaging.

Daniele Poerio - CEO rdcom.it - Workshop "Il futuro del mobile messaging".


Quale sarà l’evoluzione del Mobile A2P Messaging?


L’evoluzione potrebbe essere legata alla multi-canalità, ovvero andare oltre il messaggio di testo. Anche le aziende hanno una grande necessità di comunicare con tutti noi attraverso messaggi più evoluti.


Se da una parte c’è il desiderio di dare una spinta verso l’adozione di sistemi più evoluti nel mercato dell’A2P, dall’altra esistono temi legati alla regolamentazione.


Per esempio il mondo dell’SMS messaging in questo momento è nelle mani dei cosiddetti MMO, cioè degli operatori di telefonia mobile, i quali sono tutti interconnessi tra loro ed esistono delle regolamentazioni pubbliche per erogare servizi di comunicazione da un’azienda verso un privato. C’è quindi una filiera molto forte che fa riferimento a una risorsa pubblica rappresentata dalla rete GSM, il cui utilizzo è regolamentato da autorizzazioni governative.

 

Chiaramente chi oggi presiede questo tipo di mercato non ha interesse a far cambiare le cose.


Quale sarà, o quale sarebbe, la reazione di tutti noi se fossimo raggiunti da comunicazioni di terzi all’interno delle applicazioni di messaging personale?

Probabilmente questa è un’altra barriera, che riguarda le, cioè Whatsapp, Facebook etc. che temono di perdere il patrimonio utenti in conseguenza ad un ingresso “prepotente” nel mercato delle A2P.


La capacità di riuscire a veicolare le informazioni su più canali è sicuramente più di un’opportunità, e tutto il comparto degli operatori di telefonia mobile sta cercando di mettere assieme un contesto che, se di successo, potrebbe creare modelli di business totalmente nuovi.

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER